Inondazioni

Tutto il territorio Pisano, a partire dalla città stessa fino alla pianura circostante ed alle prime propaggini dei Monti Pisani, è stato per secoli caratterizzato dalla presenza di fiumi, torrenti, laghi, stagni che ne hanno delineato i contorni geografici e ne hanno condizionato in positivo od in negativo gli sviluppi demografici.

In particolare, la presenza del tratto finale del fiume Arno e dei suoi affluenti, primo fra tutti la Serezza proveniente dal Lago di Bientina, ha creato un ambiente in continuo equilibrio tra le opportunità offerte dalla presenza di queste importanti vie d'acqua e la loro inevitabile propensione a fuoriuscire dai propri limiti, naturali o artificiali che fossero.

Per secoli la presenza delle alluvioni ha costituito quindi un limite alla possibilità di vivere con tranquillità in un territorio che per il resto offriva un ambiente naturale ricco di occasioni per le popolazioni che vi abitavano.

Nel dettaglio, la confluenza della Serezza in Arno all'altezza di Vicopisano, veniva a creare un punto di congiunzione e di collisione idraulica tra due bacini idrografici diversi, che in caso di piogge eccessive costituivano con facilità un accumulo di acque impossibile da regimentare anche se preso singolarmente, ma i cui effetti combinati portavano a disastrose alluvioni che interessavano la pianura ed i paesi circostanti.

Questi documenti parlano proprio di queste alluvioni e ci danno una testimonianza diretta dei danni e delle peripezie a cui furono sottoposti gli abitanti dei centri compresi all'interno del Vicariato di Vicopisano in un arco cronologico che va dal XVI al XIX secolo, quando infine furono intrapresi i lavori per regimentare le acque, che si concretizzarono nella realizzazione della "Botte", la condotta idraulica sotterranea progettata da Alessandro Manetti per volere di Leopoldo II di Lorena, entrata in funzione il 18 dicembre del 1859.


Documenti della collezione

Relazione descrittiva sull’alluvione dell’Arno del settembre 1557
Relazione del Vicario Giovanbattista Tedaldi sull’alluvione dell’Arno avvenuta nel settembre del 1557 in cui viene data una descrizione dettagliata dell’accaduto.

Relazione descrittiva sui danni dell’alluvione dell’Arno del settembre 1557
Relazione del Vicario Giovanbattista Tedaldi sull’alluvione dell’Arno avvenuta nel settembre del 1557 in cui vine data una descrizione dettagliata dei danni, suddivisa per comunità appartenenti al Vicariato.

Relazione sui danni economici causati dall’alluvione dell’Arno del settembre 1557
Relazione sui danni economici causati dall’alluvione dell’Arno del settembre 1557 in cui vengono indicati dati numerici e la tipologia di danno subito dalle varie comunità del vicariato.

Relazione sull’esondazione del lago di Bientina del dicembre 1801
Relazione sull’esondazione del lago di Bientina del dicembre 1801
Mostra tutti i 19 documenti

Collection Tree

  • Inondazioni